Cronaca Riva del Garda / Largo Bensheim, 6

Riva del Garda, scippano una donna e vengono presi in dieci minuti

La chiamata al Nue 112 è arrivata poco dopo le 14 e, grazie alla descrizione dettagliata dei due, un agente è riuscito a individuarli poco dopo

Inseguita e derubata, ma gli agenti della polizia Locale Alto Garda e Ledro è riuscita a prendere i colpevoli in una decina di minuti. Il fatto è avvenuto alle 14.15 circa di mercoledì 19 maggio, in Largo Bensheim, a Riva del Garda. La vittima dello scippo è una donna ucraina residente a Riva, gli autori due minorenni italiani.

I due giovani dopo aver "puntato" la donna l'hanno seguita, uno dei due, con un balzo, le ha tolto la borsetta che era appoggiata nel cestino anteriore della bicicletta per poi dileguarsi insieme al complice in direzione Fraglia della vela. La donna, che non è stata colpita fisicamente durante l'azione dei due minorenni, ha chiamato il Nue (Numero unico per le emergenze) 112 per dare l'allarme.

Un agente della polizia Locale Alto Garda e Ledro in servizio di controllo sul territorio si è avvicinato alla donna raccogliendo la descrizione dei due giovani. Ed è riuscito a individuarli dopo una decina di minuti, distanti dal luogo del furto, riconoscendone le caratteristiche fisiche e l'atteggiamento sospetto. 

Nel frattempo, i due si erano disfatti della borsa nascondendola, forse, con l'intento di recuperarla successivamente. Al suo interno sono stati ritrovati documenti, bancomat e soldi in contanti. Fermati e identificati al Comando della polizia Locale hanno indicato il luogo in cui si trovava la borsa che è stata recuperata da una pattuglia in borghese della polizia di Stato in base alle indicazioni date e riportata in comando.

Avuta certezza dell'identità dei due giovani il Procuratore della Repubblica del Tribunale dei minori di Trento ha disposto la restituzione della borsetta rubata alla donna, il contenuto compresi gli oggetti di valore era ancora all'interno della borsa. I due minorenni sono stati denunciati a piede libero e affidati ai genitori e tutori. La donna aveva sporto denuncia per furto aggravato ma il reato, date le circostanze, è perseguibile d'ufficio. La scena del furto è stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza del Comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riva del Garda, scippano una donna e vengono presi in dieci minuti

TrentoToday è in caricamento