menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riva del Garda, minorenne spaccia alla stazione degli autobus: denunciato

Ascione (Questura): «Tutte le droghe hanno delle conseguenze che possono cambiare, a volte in maniera radicale, l’esistenza, creando piano piano quella dipendenza che può rendere schiavi per sempre»

Hanno cercato di dileguarsi alla vista degli agenti della Squadra Volanti, i tre giovani pizzicati con della droga nel primo pomeriggio di mercoledì 2 dicembre a Riva del Garda. Il più giovane, minorenne, è stato denunciato per spaccio. Il fatto è avvenuto intorno alle 14, nei pressi della stazione degli autobus rivana. Qui gli agenti hanno fermato tre giovani, di cui due maggiorenni, che alla vista degli agenti hanno cercato di dileguarsi in una via laterale. Durante l’identificazione, uno dei tre, ha facendo cadere a terra una piccola pallina nel tentativo di sfuggire al controllo. Una scena che, però, non è sfuggita agli agenti che hanno recuperato l’involucro, dentro al quale era stata nascosta una piccola quantità di droga.

I tre giovani sono stati sottoposti alla perquisizione e in questo modo stati trovati circa 40 grammi di hashish addosso al minorenne. Quest'ultimo avrebbe riconosciuto di aver ceduto della sostanza stupefacente. Droga, soldi e due telefoni sono stati sequestrati, il giovane pusher denunciato, mentre il ragazzo che aveva tentato, invano, di nascondere la dose acquistata poco prima è stato segnalato al Commissariato del Governo, quale assuntore di sostanze stupefacenti per l’applicazione delle previste sanzioni amministrative.

«La droga - commenta il Vice Questore Salvatore Ascione -, che appartenga alle sostanze pesanti come eroina o cocaina oppure a quelle leggere come marjuana o hashish crea dipendenza. Spesso si pensa, erroneamente, che lo spinello non abbia delle conseguenze immediate e pertanto non faccia male. Questi sequestri ci danno l’occasione, invece, per ribadire, soprattutto ai più giovani, che tutte le droghe hanno delle conseguenze che possono cambiare, a volte in maniera radicale, l’esistenza, creando piano piano quella dipendenza che può rendere schiavi per sempre».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento