Ritrovato nel Lago di Garda il corpo di Marco Boni

Il corpo ritrovato circa un chilometro a sud del Belvedere è quello del ragazzo scomparso il 16 febbraio

Si è spezzato oggi il filo al quale erano appese le speranze di ritrovare vivo Marco Boni, il ragazzo scomparso da Riva del garda lo scorso 16 febbraio. Il corpo è stato ritrovato questa mattina dai robot subacquei della Polizia di Stato, nelle acque del lago. Secondo le prime informazioni il luogo del ritrovamento si troverebbbe circa un chilometro a sud del Belvedere, la terrazza panoramica alla partenza del sentiero della Ponale, dove il sedicenne è stato visto per l'ultima volta da un passante, oltre che alle videocamere che lo ritraggono mentre imbocca il sottopasso che porta alla terrazza a picco sul Garda.

In quel venerdì pomeriggio Marco si sarebbe dovuto incontrare con la madre, alla quale ha però scritto via sms di voler fare una passeggiata,. Proprio per questo in un primo momento le ricerche si sono concentrate sulle montagne circostanti, dove gli uomini del Soccoprso Alpino e dei Vigili del Fuoco e le unità cinofile hanno passato al setaccio ogni sentiero percorribile, raggiungendo con le corde anche luoghi impervi dove il ragazzo sarebbe potuto essere precipitato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Martedì scorso i sommozzatori della Polizia di Stato di La Spezia hanno inziato a scandagliare anche il lago, partendo dal punto in cui Marco era stato visto l'ultima volta. Pochi giorni fa il vicequestore di Trento ha rbadito che gli elementi raccolti nel corso delle indagini permetterebbero di escludere l'ipotesi di un suicidio. L'uomo che ha visto Marco per l'ultima volta sulla terrazza panoramica, interrogato dalla Polizia, ha detto di aver scambiato qualche parola con lui. Quattro chiacchiere sullo stato dei lavori sul sentiero, nulla più, prima di andarsene. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in A22, la vittima è Mirko Bertinazzo

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Frode fiscale da due milioni nelle importazioni di auto usate: sequestri anche a Trento

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • Il pusher scappa, poliziotto ferma un'auto e si fa "accompagnare" ad acciuffarlo

  • In arrivo temporali, grandinate e raffiche di vento: allerta della protezione civile

Torna su
TrentoToday è in caricamento