Sono di due soldati austroungarici i corpi trovati sul Presena

Lo ha appurato nei giorni scorsi un team congiunto composto da trentini e vicentini, che hanno condotto le indagini necroscopiche sui corpi dei soldati, uno dei due forse nemmeno diciottenne, caduti nel 1918

Foto Provincia Autonoma di Trento

Sono di due giovani artiglieri austroungarici le salme ritrovate a settembre a  2.844 metri di quota, poco sotto passo Presena, in Trentino. Lo ha appurato nei giorni scorsi un team congiunto composto da trentini e vicentini, che hanno condotto le indagini necroscopiche sui corpi dei soldati, uno dei due forse nemmeno diciottenne, caduti nel 1918. La datazione è stata stabilita sulla base di alcuni indizi: ad esempio con i corpi è stato ritrovata una sacca per contenere le maschere antigas, di fabbricazione inglese ma adottata dall'esercito italiano solo a partire dal 1918. Purtroppo le salme erano prive di equipaggiamento pesante, come cinturoni, giberne e scarponi, segno che furono in parte spogliati dopo la morte. Inoltre, a parte un cucchiaio ancora infilato nelle fasce mollettiere e un filtro per sigarette, non sono stati trovati elementi utili per una loro identificazione personale.

Entrambi indossavano però il cappotto e la giubba di ordinanza: dalle mostrine e dai bottoni si è quindi potuto desumere la loro appartenenza all'artiglieria, inoltre la giacca del più giovane non aveva mostrine, ad indicare forse una recluta appena arruolata. Tutti e due i corpi hanno numerosi segni di granate: piccoli e medi frammenti di schrapnel distribuiti fra i capi di abbigliamento. Le salme erano ad un livello di scheletrizzazione avanzata, schiacciate anche dall'azione del ghiacciaio che nel corso di quasi un secolo le ha spostate verso il basso di alcune decine di metri. Ora si ricostruirà il profilo biologico con stress marker e lesioni per capire le cause della morte, l'età esatta, il tipo di lavoro svolto prima di essere arruolati e altri approfondimenti, mentre gli archeologici della Soprintendenza trentina completeranno le indagini archeologiche con la lettura del contesto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

  • Cosa fare nel weekend: tutti gli eventi

  • Torna l'obbligo di pneumatici invernali

Torna su
TrentoToday è in caricamento