rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Fai della Paganella

Cervo "scaduto" nel 2014 in un ristorante della Paganella: NAS sequestrano 100 kg di carne

Lardo e carrè di cervo congelati nel 2012, blocchi di carne senza involucro ed altre "prelibatezze" scoperte dai Nas in unn ristorante dell'Altopiano della Paganella

Un ristorante pulito ed in una splendida posizione. Così lo descrivono i carabinieri del Nas, il Nucleo anti sofisticazione, che hanno scoperto, nelle cucine, qualcosa di  molto meno invitante. Il controllo è scattato venerdì scorso, a carico di un ristorante dell'Altopiano della Pagganella, molto frequentato dai turisti in  questo periodo. Oltre alla mancanza del piano HACCP, obbligatorio per la somministrazione di cibi e bevande, i militari hanno scopeto un magazzino con 100 chili di carne "in pessimo stato di conservazione".

Carrè di cervo e lardo speziato "scaduti" da inizio 2014, ed altra carne con evidente "glassatura" da ghiaccio, fenomeno che si verifica molto lentamente. "Non vi è dubbio - si legge nel comunicato del Nucleo - che all’occorrenza anche tali prodotti avrebbero potuto essere serviti ai clienti del locale, in considerazione del fatto che gli stessi erano conservati in promiscuità con altri generi alimentari idonei al consumo ed in regolare corso di validità". La carne è stata sequestrata ed il gestore denunciato. "Il sequestro effettuato rappresenta un’eccezione nel mondo della ristorazione trentina, ma conferma la necessità di continuare a svolgere capillari controlli, al fine di evitare che simili contesti possano gettare ombre immeritate sull’intero settore turistico" concludono i carabinieri. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervo "scaduto" nel 2014 in un ristorante della Paganella: NAS sequestrano 100 kg di carne

TrentoToday è in caricamento