menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pestaggio e accoltellamento tra Trento e Rovereto, la Questura indaga

Sembrano essere collegati i due episodi di violenza avvenuti la notte di martedì scorso a Trento e Rovereto. Le due vittime, finite nei relativi ospedali con ferite gravi, sembrano infatti appartenere a movimenti politici opposti. Nel capoluogo un ragazzo appartenente ai movimenti di estrema destra è stato picchiato da più persone, sembra con l'uso di bottiglie rotte, nei giardini di piazza Venezia.

AGGIORNAMENTO, CASA POUND: AGGREDITO UNO DEI NOSTRI, CLICCA QUI

Il ragazzo stava festeggiando una laurea nel vicino Circolino, si è allontanato dalla festa e poco dopo è ritornato con il volto coperto di sangue ed i pantaloni squarciati raccontando di essere stato accerchiato e malmenato. L'atmosfera si è subito surriscaldata e sono volati bicchieri contro i gestori del bar accusati di simpatizzare con la fazione opposta.

Tante le persone presenti, qualcuno ha chiamato un ambulanza e sembra che in un primo momento l'aggredito rifiutasse di farsi portare al pronto soccorso. Si è poi saputo che il ragazzo potrebbe essere uno dei protagonisti dell'aggressione avvenuta al ponte di San Lorenzo due settimane fa.

Poco più di un'ora dopo al Pronto Soccorso di Rovereto si è presentato un altro giovane, sembra vicino al movimento anarchico, con una profonda ferita da taglio all'addome. La Questura di Trento ha avviato le indagini per stabilire la relazione tra i due fatti e fare luce su quanto accaduto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento