menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Siccità e rischio incendi, la Protezione Civile raccomanda massima attenzione

Massima attenzione nell'accensione dei fuochi, ma anche negli spettacoli pirotecnici delle festività religiose. Con un messaggio rivolto alla popolazione la Protezione Ciile invoca la collaborazione di tutti

"I temporali dei giorni scorsi hanno portato una discreta quantità di pioggia su buona parte del Trentino, tuttavia a causa del caldo intenso e di un’annata povera di neve e di precipitazioni nel periodo che va da dicembre 2016 ad oggi, i pascoli e la vegetazione alpina sono a rischio d’incendio". a Mantenere alta l'attenzione sul tea è la Protezione Civile provinciale, che in un messaggio rivolto alla popolazione invoca la collaborazione di tutti per scongiurare il pericolo di incendi.

"La Protezione civile ricorda alle autorità locali, a tutti i cittadini e ai turisti che per difendere i boschi dagli incendi, tutelare l’ambiente e la sicurezza delle persone che vivono e frequentano la montagna, è necessario agire con prudenza. La norme della Provincia autonoma - a cui tutti sono tenuti - vietano di bruciare stoppie e di accendere fuochi liberi, all’interno dei boschi e nelle immediate vicinanze, con l’eccezione per i punti fissi attrezzati e i fornelli opportunamente protetti" si legge nel messaggio pubblicato sulla pagina web della Provincia. 

"E’ importante - prosegue il comunicato - richiamare tutti ad un comportamento attento e rispettoso di tutte quelle regole normative ma soprattutto di buon senso e diligenza, atte ad evitare l’insorgere di rischi di incendio, a fronte delle particolari condizioni meteorologiche ed ambientali attuali. Massima attenzione sarà assicurata, come ogni anno, per lo spettacolo pirotecnico a conclusione delle Feste Vigiliane che si terrà lunedì 26 giugno a Trento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento