menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifugiati, nuove regole: chi sgarra potrà perdere l'accoglienza

Nuove regole, nero su bianco all'interno di un "codice disciplinare" che prevede, per chi sgarra, la revoca del pocket money e perfino dello status di accolto

Revoca del "pocket money" ed espulsione dal sistema di accoglienza per i richiedenti asilo che non rispettano le basilari regole di convivenza. Opggi queste regole sono state scritte nero su  bianco all'interno di un nuovo disciplinare per le strutture proinciali dove  sono accolte circa 1450 persone. 

"Vogliamo tutelare tutti coloro, e sono la maggioranza, che si comportano bene -  ha detto l'assessore Luca  Zeni - e al tempo stesso evitare che qualcuno possa approfittare della generosità dei trentini. Ciò anche alla luce delle nuove normative nazionali, ma soprattutto del progressivo aumento della presenza di profughi nel nostro territorio, che ovviamente complica un poco le dinamiche dell'accoglienza e dell'integrazione". 

Alcuni esempi? Il Cinformi potrà revocare il cosiddetto pocket money, circa 3 euro al giorno, a chi si presenta in uno stato di alterazione psico-fisica, a chi si comporta in modo violento, minaccioso o ingiurioso, disturba la quiete della struttura  e del vicinato, ospita altre persone nella struttura, non provvede alla  pulizia ed alla conservazione del proprio alloggio. Ovviamente sono inclusi, con conseguenze peggiori, anche casi di arresto o denuncia il  flagranza di reato. Al quarto richiamo il Cinormi potrà valutare la revoca dell'accoglienza, ovvero espelllere il soggetto dal sistema. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento