Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Centro storico / Vicolo della Sat

Nei rifugi scarseggia l'acqua: ecco i cartelli della SAT per evitare gli sprechi

In arrivo cartelli in quattro lingue per sensibilizzare gli ospiti, il problema è più marcato in area dolomitica

Il tema della scarsità d'acqua in vista dell'estate era già stato al centro dell'assemblea annnuale della SAT, e la  situazione non  mmigliorata. Ora la società alpinistica sta affiggendo nei rifugi cartelli in italiano, tedesco, inglese e francese per sensibilizzare  gli escursionisti ed evitare gli sprechi sia per quanto concerne l’igiene personale, docce e lavaggio di indumenti, che il mantenimento della pulizia nelle camerate e nelle sale comuni.

"Nonostante qualche temporale abbia mitigato lievemente la scarsità d’acqua degli invasi - si legge nel comunicato - la grande affluenza di escursionisti quest’anno nei rifugi SAT (si parla di un 25% in più in giugno rispetto allo scorso anno, ma il condizionale è d’obbligo fino a fine stagione) determina consumi elevati e diminuzione delle riserve già in crisi".

"In certe strutture d’alta quota - spiega la nota - già negli anni passati qualcuno si era organizzato in proprio con dei cartelli. Ora il problema coinvolge quasi tutti i rifugi, per questo SAT ha provveduto per tutti con un avviso che rappresenta anche un segno distintivo di appartenenza al sodalizio alpinistico. Uno strumento inoltre, quello dei pannelli, che agevola i rifugisti nei momenti di punta, quando non si ha il tempo materiale per  illustrare il problema a tutti gli ospiti e magari motivare uno spiacevole diniego a determinate richieste".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nei rifugi scarseggia l'acqua: ecco i cartelli della SAT per evitare gli sprechi

TrentoToday è in caricamento