menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tre nuove piste in Primiero, ma si pensa anche a rifare la funivia del Rosetta

Collegamento delle due aree sciistiche a Passo Rolle e dei campi base di Prà delle Nasse e Bellaria, fondovia dal lago di Calaita a San Martino di Castrozza. Sono le tre opere in previsione per la skiarea del Primiero, di cui sono già in fase di avvio le progettazioni. Avanti tutta con il rilancio dell'area, o almeno questo è l'obiettivo: la "cordata" di enti che realizzerà le tre opere, per un costo totale di 2,8  milioni  di euro, è composta interamente da enti pubblici, tra cui la  Provincia, Trentino Sviluppo ed il Comune "unico" di Primiero, nato dal referendum di fusione.

Le tre opere si inseriscono all'interno di un più ampio intervento sulla zona per il quale sono state stanziate risorse pari a 42 milioni di euro da parte della  Provincia, più altri 6 da parte di realtà pubbliche e private della zona. L'intervento èincentrato in particolare sul rendere più veloci i collegamenti tra la località sciistica di San Martino  di Castrozza ed il Passo Rolle.

Si è parlato di un collegamento via funicolare, ma anche della riqualificazione della strada tramite opere antivalanghe ed i rifacimento della funivia che porta al rifugio Rosetta, sulle famose Pale. "Il Primiero ha bisogno, in tempi veloci, di un rilancio - commenta l'assessore provinciale Michele Dallapiccola -, sono necessari interventi che potenzino l'area sciistica e consentano al comprensorio invernale di 'stare sul mercato' e di dare un valore aggiunto all'offerta turistica dell'intero Trentino".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento