Cronaca

Covid, respinto un altro ricorso no-vax

Ora si attende la discussione al Tar del maxi ricorso presentato da 68 sanitari no vax sospesi dal servizio, il 14 settembre

Un altro ricorso respinto di un operatore sanitario sospeso perché non vaccinato contro il Covid è stato respinto in Alto Adige. A darne notizia è stata Ansa, nel tardo pomeriggio del 20 agosto. A respingerlo è stata la giudice del lavoro di Bolzano, Eliana Marchesini e motiva la decisione, affermando che i motivi del ricorso non avrebbero alcun fondamento. Il ricorrente, infatti, avrebbe presentato ricorso sostenendo che ci sia inadeguatezza nell'informazione sul vaccino, ma lui, all'appuntamento per sottoporsi all'immunizzazione, non si è presentato.

Tutte le motivazioni presenti nel ricorso sono state respinte, tra queste, anche una presunta discriminazione della persona non vaccinata e l'ipotetica violazione del regolamento europeo sull'immissione in commercio dei medicinali né alcun contrasto con la Costituzione. Ad agosto sono stati altri quattro i ricorsi respinti con sentenze analoghe a Bolzano. Ora si attende la discussione al Tar del maxi ricorso presentato da 68 sanitari no vax sospesi dal servizio, il 14 settembre. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, respinto un altro ricorso no-vax

TrentoToday è in caricamento