Richiedenti asilo, Rossato (Lega). "Anche la Residenza Fersina chiuderà, l'area sarà rilanciata"

Nel giorno della chiusura del campo profughi di Marco la consigliera rilancia: "Chiuderà anche la Residenza Fersina"

Dopo il campo profughi di Marco anche la Residenza Fersina di Trento chiuderà. ne dà notizia in una nota la consigliera leghista Katia Rossato. Nel giorno in cui gli 87 richiedenti asilo del campo della Protezione Civile di Marco sono arrivati a Trento, per volere della Giunta leghista, nei container della struttura di via al Desert la consigliera annuncia che anche quest'altra struttura è destinata "nel medio periodo" a chiudere. Viene da domandarsi dunque che fine faranno i richiedenti asilo che sono attualmente ospitati. 

Ecco la nota: "Voglio inoltre ricordare che il centro di accoglienza di Trento in Via Fersina (in realtà la residenza Fersina di via al Desert Ndr.) si è avviato verso una fase di ridimensionamento, che dovrebbe portare nel medio periodo alla chiusura definitiva". Come? Non è dato sapere con precisione. Forse con i rimpatri, ai quali la consigliera si riferisce spiegando che "chi lavora onestamente sul nostro territorio è sempre valorizzato, chi delinque è meglio che se ne torni a casa sua". E chi non lavora, perchè in attesa di asilo o semplicemente perchè un lavoro lo sta cercando, ma nemmeno delinque?

La consigliera parla addirittura di un rilancio dell'area, acquisita dalla Provincia dopo la permuta con l'Esercito, ed attigua all'immensa area attualmente vuota che dovrebbe ospitare il Nuovo Ospedale Trentino. "Siamo comunque fiduciosi del fatto che, grazie ad una febbrile e concreta attività operativa, si raggiungano quegli obiettivi che abbiano come risultato il rilancio dell’area di via Fersina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

  • "Addio Betta, un esempio per tutti noi": soccorritrice stroncata dalla malattia

Torna su
TrentoToday è in caricamento