Martedì, 23 Luglio 2024
meteo 0 °
Cronaca

Addio carta: in tre mesi il 60% delle ricette mediche è digitale

Primo caso in Italia di ricette mediche "elettroniche": il sistema, introdotto dalla Provincia a dicembre 2013, ne ha già prodotte 400.000 ed è usato dal 93% dei medici di famiglia.

Oltre il 93% dei medici di famiglia e circa 160.000 trentini utilizzano il sistema digitale per ritirare i farmaci mutuabili senza passare per la ricetta di carta. La Provincia di Trento è stato il primo ente pubblico ad introdurre la "ricetta elettronica" e oggi, dopo quasi quattro mesi dall'entrata in funzione del sistema, sono state emesse più di 400.000 ricette "dematerializzate". A febbraio le ricette elettroniche sono state il 53% del totale e a marzo la percentuale è salita al 61%. La ricetta cartacea "rossa" è ancora utilizzata per prescrivere gli esami diagnostici e specialistici e nel caso in cui il medico non abbia la possibilità di accedere al sistema telematico, come ad esempio durante le visite a domicilio. È comunque prevista l’estensione graduale della ricetta elettronica anche alle prescrizioni specialistiche, a partire da quelle di laboratorio. Sul sito della Provincia sono disponibili tutte le istruzioni per usare il nuovo sistema: clicca qui...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio carta: in tre mesi il 60% delle ricette mediche è digitale
TrentoToday è in caricamento