rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Alto Adige

Zaino abbandonato lungo il fiume, scatta l’allarme: cosa è successo

Imponente dispiegamento di forze nella mattinata di domenica 1 gennaio, ma le ricerche sono state senza esito

La vista di uno zaino abbandonato nei pressi del fiume Isarco ha fatto scattare l’allarme poco prima delle 10.30 di domenica 1 gennaio nei pressi di Albes, non lontano dal Bressanone.

Una squadra dei vigili del fuoco si è recata immediatamente sul posto e ha dato subito  il via alle ricerche in acqua del possibile proprietario dello zaino, come accade in questi casi; nel frattempo sono stato presidiati ponti e rive intorno all’area.

Gli uomini del soccorso acquatico in azione

Imponente il dispiegamento totale di forze, con l’intervento dei vigili del fuoco di Albes, Bressanone, Millan, Sarnes, San Pietro Mezzomonte, Chiusa, il soccorso acquatico di Bressanone, le forze dell’ordine e addirittura l’elisoccorso.

Ma dopo due ore di intense ricerche, l’operazione è stata dichiarata conclusa, poiché non erano stati riscontrati elementi che facessero in alcun modo pensare a un incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaino abbandonato lungo il fiume, scatta l’allarme: cosa è successo

TrentoToday è in caricamento