menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Continuano le ricerche di Sara Pedri, la giovane dottoressa scomparsa

Amici e parenti non si danno per vinti e anche su Facebook continuano a condividere l'appello

Si continua a cercare Sara Pedri, la ginecologa di 31 anni scomparsa da Cles a inizio marzo. La famiglia ha divulgato la notizia sui social, anche gli amici della giovane da diverse parti d'Italia chiedono aggiornamenti. Intanto le ricerche da parte dei carabinieri della Compagnia di Cles con l'aiuto di Soccorso Alpino, Vigili del Fuoco, unità cinofile, droni ed elicottero proseguono in diverse zone della val di Non.

L'appello della famiglia è stato condiviso capillarmente anche sui social. La giovane dottoressa, in servizio all'ospedale di Cles dopo aver lavorato anche al Santa Chiara di Trento, risulta irreperibile da inizio marzo. L'ultimo contatto risale al 4 marzo, per la precisione. L'auto della giovane è stata lasciata in sosta nel parcheggio vicino a un ristorante chiuso da diverso tempo, all'interno sarebbe stato ritrovato anche il cellullare di Sara.

Su Facebook è stato creato il gruppo 'Cerchiamo Sara Pedri, la dottoressa scomparsa" al suo interno c'è l'invito a diffondere l'appello il più possibile. "Chiunque ha visto qualcosa nella zona di Cles,dove è stata ritrovata la macchina di Sara, è pregato di scrivere su questo gruppo (dove sono iscritti anche i familiari di Sara) o ai carabinieri 0463-530116. Grazie a tutti" si legge in un post. Alta 1.62, magra, capelli rossi: questo l'identikit che accompagna la foto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento