menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine repertorio

Immagine repertorio

Ricattato dall'amico e costretto a pagare: estorsore denunciato

A scoprirlo i carabinieri di Cavalese che hanno aperto un'indagine sul triste episodio

È stato obbligato a prelevare 250 euro al bancomat e a consegnare la sua tessera. Ma non da un malvivente qualsiasi bensì da un suo amico. O almeno una persona che lui considerava tale. Protagonista di questa triste disavventura un ragazzo della Val di Fiemme, che ha denunciato l'estorsore ai carabinieri di Cavalese, dove è avvenuto l'episodio.

Al momento sono in corso delle indagini per accertare le circostanze in cui si è svolto il ricatto, che comunque, come riferiscono i militari, è stato solo estemporaneo: non si è protratto nel tempo limitandosi a qualche giorno soltanto. La vittima infatti ha superato la paura iniziale e ha subito denunciato l'estorsore e ormai ex amico. I carabinieri hanno poi recuperato il bancomat del ragazzo e glielo hanno consegnato. A restituire il maltolto di 250 euro al giovane, invece, è stato un familiare dell'autore del ricatto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento