rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Via Gian Domenico Romagnosi

Regali ai dirigenti: valore massimo di 100 euro

Regali sì ma di "modico valore": dirigenti, dipendenti e collaboratori delle società controllate dalla Provincia adotteranno il codice di comportamento valido finora per gli enti strumentali che prevede un limite massimo del valore di 100 euro per eventuali "omaggi" ricevuti da ciascun donante, per un valore totale di 200 euro all'anno.

Lo ha stabilito oggi la Giunta con apposita delibera su proposta del presidente Ugo Rossi. Inoltre Nel rispetto della disciplina vigente del diritto di associazione, i dipendenti dovranno comunicare per iscritto al dirigente della struttura, entro 10 giorni, la propria adesione ad associazioni ed organizzazioni, anche a carattere riservato, i cui interessi possano interferire con l’ambito di attività dell'ente, l'obbligo non sussiste per le adesioni a partiti politici o sindacati.

Utopia? Sulla carta le regole ci sono, ma non sono previste sanzioni in caso di inadempimento. Nello stesso Codice di comportamento viene imposto ai dipendenti di astenersi "l prendere decisioni o svolgere attività inerenti alle sue mansioni in situazioni di conflitto di interessi, anche potenziale, con interessi personali, del coniuge, di conviventi, di parenti e di affini entro il secondo grado". Ulteriore misura per i componenti degli organi statutari: nel caso in cui sussista tale interesse sono chiamati a comunicarlo tempestivamente ai Consigli di amministrazione. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regali ai dirigenti: valore massimo di 100 euro

TrentoToday è in caricamento