Aeroporto di Bolzano, al referendum stravince il no

Ampiamente superato il quorum, fissato al 40%: alle urne ieri si è recato il 46,7% degli altoatesini. Ad una manciata di minuti dalla fine dello spoglio i no sono il 71,3%%, i sì il 28,7

Un secco no all'ampliamento dell'aeroporto di Bolzano. L'Alto Adige si è espresso in maniera univoca nel referendum indetto dalla giunta provinciale. 

Ampiamente superato il quorum, fissato al 40%: alle urne ieri si è recato il 46,7% degli altoatesini. Ad una manciata di minuti dalla fine dello spoglio i no sono il 71,3%%, i sì il 28,7.

Una consultazione che ha mobilitato migliaia di persone e che interessa anche il vicino Trentino, viste le ricadute economiche ma anche ambientali che comporta una struttura internazionale.

Non ci sarà dunque il finanziamento da parte della giunta provinciale per il rilancio dello scalo bolzanino, anzi ora palazzo Widmann dovrà uscire dalla società di gestione dell'aeroporto.

Il progetto prevedeva il prolungamento della pista per far atterrare a Bolzano aerei più grandi, necessari per voli di lunga tratta e, forse, anche compagnie low cost che farebbero così concorrenza a quelle presenti a Verona. Nel frattempo a Bolzano sono tornati i voli charter che offrono un collegamento a settimana verso alcune mete estive: Calabria, Sicilia, Sardegna e Croazia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Il treno Bolzano-Milano è realtà: Frecciarossa dal 15 dicembre

  • Il Rifugio Altissimo si trasforma in una statua di ghiaccio: le immagini impressionanti

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

  • Trento Città del Natale: Mercatini, Notte Bianca, Capodanno. Ecco tutte le novità

  • Camion sbanda e finisce contro il guard rail: chiusa una corsia della Valsugana

Torna su
TrentoToday è in caricamento