menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I redditi 2009 per circoscrizione

I redditi 2009 per circoscrizione

Redditi, i ricchi stanno in collina. I maschi dichiarano più delle donne

Dai dati, relativi al 2009, emerge che gli ultra cinquantenni hanno avuto un aumento del reddito imponibile, mentre fino ai 49 anni c'è stata sostanziale stabilità, quando non una leggera flessione

Il Comune di Trento ha diffuso i dati sui redditi dei contribuenti residenti nel territorio comunale relativi al 2009. Numeri forniti dall'Agenzia delle entrate che mettono in evidenza alcuni aspetti, ad esempio il fatto che il reddito medio maschile è quasi il doppio di quello femminile, oppure che - come da prassi ormai consolidata da tempo - la concentrazione più alta di ricchi si trova nel sobborghi della collina est di Trento: Cognola, Povo e Villazzano.  Inoltre sono gli ultra cinquantenni ad avere avuto un aumento del reddito imponibile, mentre fino ai 49 anni i contribuenti hanno avuto una sostanziale stabilità, quando non una leggera flessione. Nel 2009 il totale dei dichiaranti è stato di 80.529 persone, leggermente meno del 2008, quando furono 80.574.

Scarica il pdf con tutti i dati redditi 2009-2redditi 2009-2
 
Il reddito imponibile medio maschile risulta superiore al reddito imponibile medio femminile (con un differenziale percentuale del 67%). Nel 2009, il reddito imponibile medio totale era pari a 23.943 euro. Quello maschile era mediamente di 30mila e 47 euro, mentre quello femminile 17mila e 991 euro, quasi la metà. In tutte le fasce d'età considerate i valori medi femminili sono inferiori a quelli maschili. Il divario e più contenuto nelle fasce d'età più giovanili (fino a 34 anni), ma cresce dai 35 anni in su per toccare il massimo nella classe dai 60 ai 64 anni. Lo stacco è particolarmente marcato nelle fasce d'età dai 55 ai 74 anni. Quanto al reddito imponibile medio femminile, i valori più elevati si riscontrano tra i 50 ed i 54 anni.
 
Su un totale di 80.529 dichiaranti vi sono ovviamente diverse fasce di reddito: 1.441 persone (pari all'1,8%) nel 2009 non avevano reddito. I ricchi, cioè quelli con un reddito dichiarato superiore ai 100mila euro, erano nel 2009 complessivamente 1.465 (l'1,8% del totale anche in questo caso), mentre il 16,5%, pari a 13mila e 300 dichiaranti, ha dichiarato nel 2009 reedditi compresi tra 15 ed i 20mila euro. Infine la fetta più grossa di contribuenti, 42.500 persone (pari al 52,8% del totale) hanno dichiarato un reddito imponibile inferiore a 20mila euro.
 
Quanto alle famiglie (48.124), i dati raccontano di un 35,1% di nuclei famigliari unipersonali cioè con almeno un contribuente, mentre per le famiglie con due o più componenti prevalgono i due dichiaranti, cioè - nella maggior parte dei casi - marito e moglie. Il reddito imponibile medio si attesta a 39mila e 668 euro. 
 
Il totale dei dichiaranti con cittadinanza non italiana è pari al 7,3% e la componente straniera si concentra nelle fasce più basse di reddito (l'86% si concentra nelle categorie con reddito inferiore ai 20mila euro). La differenza tra italiani e stranieri è - mediamente - di circa 8mila euro: gli stranieri dichiarano in media 12.394 euro, i trentini 24.858 euro.
 
 
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento