rotate-mobile
Cronaca Avio

Rawda: la salma torna in Etiopia, Avio adotta la figlia

Grazie ad un colletta tornerà in Africa il corpo della richiedente asilo 29enne travolta da un treno il 16 novembre scorso a Borghetto. Intanto Avio è pronta ad adottare a distanza la figlia

Tornerà presto in Etiopia il corpo senza vita di Rawda, la richiedente asilo 29enne travolta da un treno il 16 novembre scorso, lungo i binari a Borghetto.

Ad Avio una rete di gruppi di solidarietà ha raccolto il denaro necessario per pagare le spese di viaggio.
La generosità è stata tale che si sta pensando di destinare metà degli 11 mila euro raccolti per adottare a distanza la figlia della donna.  Venerdì mattina alle 10:30 al cimitero di Avio si terrà l'utlomo saluto, aperto a tutta la comunità, prima del rimpatrio della salma in Africa.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rawda: la salma torna in Etiopia, Avio adotta la figlia

TrentoToday è in caricamento