Trento, mamma e figlia rapinate con un coltellino svizzero

È accaduto nella serata di domenica, verso le 21, in via Fersina. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri

Repertorio

Stavano tornando verso l'auto quando due individui le hanno avvicinate per poi rapinarle, minacciandole con un coltellino svizzero. È accaduto a una mamma e a sua figlia nella serata di domenica 19 gennaio, verso le 21, in via Fersina, vicino al palazzetto dello sport.

I due malviventi hanno avvicinato madre e figlia con il volto nascosto e con il coltellino alla mano hanno intimato di consegnargli i soldi che avevano nel portafogli, che erano circa un'ottantina di euro. Dopo essersi impossessati del denaro i rapinatori si sono dati alla fuga, riuscendo a far perdere le proprie tracce. Sull'episodio sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia di Trento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Campiglio, drammatico incidente sugli sci: gravissima una ragazza di 25 anni

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Malessere collettivo a Folgarida: il virus potrebbe essere stato portato dagli studenti

Torna su
TrentoToday è in caricamento