Rapina con estorsione in piazza Dante, arrestato un ragazzo di 17 anni

La vittima, avvicinata con un pretesto, è stata minacciata con un oggetto acuminato e derubata del telefono cellulare e di un pacchetto di sigarette. Non contento della rapina, il 17enne ha tentato l'estorsione

Nella notte tra sabato e domenica i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Trento hanno arrestato un 17enne resosi responsabile del reato di rapina ed estorsione commesso nella tarda serata di sabato in Piazza Dante ai danni di un altro giovane, appena maggiorenne. La vittima, avvicinata con un pretesto, è stata minacciata con un oggetto acuminato e derubata del telefono cellulare e di un pacchetto di sigarette. Non contento della rapina, il 17enne ha tentato l'estorsione: consegnare tutti i soldi in cambio del cellulare appena sottratto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vittima, dopo aver consegnato il denaro, ha quindi riottenuto il cellulare ed ha tentato di inseguire il rapinatore, che nel frattempo si stava allontanando. Poi il 17enne ha chiamato i carabinieri che - una volta ottenuta una breve descrizione del rapinatore - non ci hanno messo molto a trovarlo in Piazza Santa Maria Maggiore. Il minorenne aveva il pacchetto di sigarette rubato e l'arma utilizzata per commettere la rapina, ma non aveva più il denaro con sè. Al termine degli accertamenti, il minore è stato tratto arrestato per rapina ed estorsione e portato, su disposizione del Tribunale del minori di Trento, presso l’istituto penitenziario minorile di Treviso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento