Il vicepresidente dei commercianti Piffer: "finiremo in strada, o per chiusura o per fare la guardia ai negozi"

Parla il vicepresidente dei commercianti Massimo Piffer, dopo i due episodi di rapina a due grandi negozi di San Michele all'Adige e di Trento: "Per levare la sporcizia bisogna costantemente pulire" questa la metaforausata per chiedere alle istituzioni più sicurezza

"Gli esercizi commerciali garantiscono la vitalità e lo sviluppo di una comunità e non possono diventare l’oggetto di sfogo violento di un’economia, ed una società, in crisi" così il presidente dei commercianti al dettaglio del Trentino Massimo Piffer commenta quanto accaduto la notte scorsa al Mercatone Uno di San Michele all'Adige e alla Prenatal di Trento, entrambi oggetto di attacchi da parte di rapinatori. "Il modo migliore per tenere pulito un ambiente è adoperarsi costantemente per evitare accumuli di sporcizia e polvere" è la metafora usata da Piffer "Altrimenti, se il metodo è quello di fare pulizia solo una volta ogni tanto – magari quando si verificano episodi clamorosi – tutto diventa più difficile e sempre meno governabile. Ed i commercianti finiranno tutti sulla strada, o per chiusure o per far la guardia ai propri esercizi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Trento, spacciatore sfida la polizia: «Sapete che sono uno spacciatore, ma oggi con me non lavorate». Arrestato in piazza

  • Gambero Rosso: in un "annus horribilis" il ristorante di Arco di Peter Brunel è la novità dell'anno

Torna su
TrentoToday è in caricamento