Quindicenne da solo nei boschi sotto il temporale, il cellulare non prende: i genitori chiamano il 112

Il ragazzo, pisano in vacanza in Trentino con i genitori, era partito in mattinata per un'escursione in solitaria. I genitori hanno dato l'allarme alle 17.30

Il figlio di 15 anni era partito per un'escursione nei boschi al mattino. Al pomeriggio è scoppiato un violento temporale ed i genitori, non vedendolo arrivare, hanno dato l'allarme. E' accaduto in Val di Sole ad una famiglia di turisti pisani.

Una quindicina di operatori del Soccorso Alpino si sono messi alla ricerca del ragazzo nella zona di Malga Doss, mentre i Vigili del Fuoco hanno presidiato le strade forestali della zona nella speranza che il minore avesse stesse tornando a casa.

Nel bel mezzo delle ricerche il telefono dei genitori ha squillato: era il ragazzo, che finalmente era riuscito a chiamarli. Per tutto il pomeriggio aveva attraversato zone scoperte dalla rete cellulare. Allarme rientrato: il ragazzo è tornato a casa, un po' bagnato ed infreddolito, ma sano e salvo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

Torna su
TrentoToday è in caricamento