rotate-mobile
Cronaca Pergine Valsugana

La famiglia lo crede disperso, lui è in montagna con un amico

Allarme nella notte per un giovane irreperibile: era uscito per un'escursione sulla Panarotta

Fortunatamente si è rivelato un falso allarme, ma l'apprensione è stata alta per tutta la notte in Valsugana. Nella notte tra martedì 11 e mercoledì 12 gennaio infatti, il familiare di un ragazzo ha dato l'allarme perché preoccupato del mancato rientro del figlio. Il giovane, un trentino classe 2000, era uscito per un'escursione notturna con gli sci di alpinismo sulla Panarotta. I familiari si sono allarmati dopo aver provato invano a contattarlo al telefono e dopo aver trovato la macchina al parcheggio degli impianti.

Subito si è allertaato il soccorso alpino, con il coordinatore dell'area operativa Trentino centrale che ha chiesto l'intervento delle stazioni di Pergine e di Levico, che hanno cominciato le ricerche intorno alle 3.30 a partire dal parcheggio degli impianti e lungo le piste con quod e motoslitta, in collaborazione con i vigili del Fuoco, per un totale di circa 20 operatori coinvolti.

Sul posto anche i gestori dell'impianto di risalita che hanno messo a disposizione una motoslitta per le ricerche. Poco prima delle 5 il ragazzo, che era in compagnia di un amico suo coetaneo, è stato trovato appena sopra il parcheggio. Incolume, stava rientrando autonomamente dall'escursione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La famiglia lo crede disperso, lui è in montagna con un amico

TrentoToday è in caricamento