Ragazza si sente male in montagna: recuperata di notte dall'elicottero

Un altro intervento in cui i visori notturni si sono rivelati fondamentali

Un altro intervento notturno del Soccorso Alpino grazie agli speciali visori in dotaizone ai tecnici di elisoccorso. Dopo il recupero di un escursionista inglese sulla Presanella, questa volta la novità tecnologica si è rivelata fondamentale per trarre in salvo un uomo ed una ragazza rimasti bloccati sotto Cima Uomo.

La ragazza, classe 1992, si è sentita male ed i due si sono quindi attardati sulla via del rientro. Contemporaneamente è scoppiato un temporale proprio mentre si stava anche facendo buio. Verso le 20.30 è arrivata la telefonata al 112.

Una squadra di terra ha raggiunto a piedi i due, a quota 2.700 metri. Nel frattempo l'elicottero, approfittando di una finestra di beltempo, è riuscito a decollare con a bordo i tecnici, dotati di visori. I due sono stati indviduati e caricati a bordo con il verricello. La ragazza è stata elitrasportata all'ospedale di Cavalese per accertamenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

Torna su
TrentoToday è in caricamento