rotate-mobile
Crowdfunding / Val di Sole

Giustizia per Andrea Papi, raccolti oltre 15mila euro

Continua il crowdfunding sulla piattaforma GoFundMe. Tra gli obiettivi anche la revisione di “Life Ursus”

Il ricordo di Andrea Papi, il giovane runner 26enne trovato morto nei boschi sopra Caldes per la cui morte è stata riconosciuta come autrice l’orsa JJ4, ora rinchiusa al Casteller, continua ad albergare nel cuore di chi gli ha voluto bene. E di chi, evidentemente, è rimasto scosso da questa vicenda. Oltre al ricordo, è decisamente forte l’onda di solidarietà che ha generato la vicenda di Andrea.

Non stupisce, quindi, che la raccolta fondi sulla piattaforma GoFundMe, successiva alla petizione per chiedere giustizia per il ragazzo che ha raccolto migliaia di firme, non solo abbia superato quota 15mila euro (sui 50mila posti come obiettivo); in un solo giorno la raccolta ha portato al comitato “Insieme per Andrea Papi” ben 12mila euro. Lo scopo primario di questa raccolta fondi è quello di sostenere la famiglia Papi (mamma Franca, papà Carlo, la sorella Laura e la fidanzata di Andrea, Alessia) nell’iter legale che verrà intrapreso per fare luce sulla vicenda. Ma non solo.

Gli obiettivi per cui si sta facendo questo finanziamento dal basso sono anche sostenere economicamente qualsiasi attività per comprendere le cause e le responsabilità che hanno determinato il popolamento di orsi, nonché di altre specie come il lupo, in Trentino e proporre tutte le iniziative possibili per una radicale revisione del progetto “Life Ursus”. E mentre le donazioni sulla piattaforma stanno per raggiungere quota 300, il presidente del comitato, Pierantonio Cristoforetti, ha aggiunto: “I fondi raccolti serviranno a sostenere tutti coloro che negli ultimi anni sono stati vittime di attacchi da parte degli orsi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giustizia per Andrea Papi, raccolti oltre 15mila euro

TrentoToday è in caricamento