menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dorigatti e Girardi

Dorigatti e Girardi

Raccolte 8 mila firme per sostenere il progetto del Treno dell'Avisio

Una scelta ispirata da "una radicata convinzione che la mobilità alternativa possa rappresentare un'occasione per l'ambiente, oltre che un ritorno per la capacità economica delle famiglie"

Sono 8000 le firme a sostegno del progetto Eurodolomites per la promozione e realizzazione del Treno dell’Avisio, consegnate questa mattina al presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti da Massimo Girardi, presidente dell’associazione Transdolomites. Le firme sono state raccolte tra maggio 2010 e dicembre 2012. Dorigatti ha spiegato l’iter che prevede il passaggio della petizione in Ufficio di presidenza e la consegna alla Commissione legislativa competente. In questo caso, ha precisato Dorigatti, si tratterà della Terza Commissione, il cui presidente (Bombarda dei Verdi) sarà sicuramente sensibile a tematiche di questa natura. Tuttavia, ha aggiunto, preme sottolineare che ci troviamo in una fase conclusiva della legislatura e l’aspetto tempo potrebbe forse rivelarsi penalizzante. "Assicuro tempi più rapidi possibili", ha concluso. Massimo Girardi ha ringraziato Dorigatti evidenziando che la scelta dei tempi è ponderata: dietro questo progetto c’è una forte convinzione; "non si tratta di una scelta dettata da idealismo", ha spiegato, "quanto piuttosto ispirata ad una radicata convinzione che la mobilità alternativa possa rappresentare un’occasione per l’ambiente, oltre che un ritorno per la capacità economica delle famiglie". In questo senso, il tema potrebbe essere un buon argomento proprio per la prossima campagna elettorale, lanciato come sfida all’investimento strategico nel settore dei trasporti. Il Comitato "Per non perdere il Treno", è stato costituito per iniziativa dell’associazione Transdolomites a Ziano, sabato 24 aprile 2010. Il suo scopo è quello di promuovere la progettazione e la realizzazione della ferrovia che collega Trento alle Valli di Fiemme e di Fassa attraverso la Val di Cembra, favorendo la mobilità locale all’interno di ciascuna valle.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La bozza del decreto riaperture: le nuove regole fino al 31 luglio

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

Attualità

Tutti i canti popolari del Trentino disponibili online

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento