menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trento, vende eroina e tenta la fuga: pusher con doppia identità arrestato

L'uomo si è accorto di essere pedinato e ha tentato la fuga correndo verso la stazione per poter prendere il primo treno utile

C'è stato un altro arresto per droga a Trento, vicino ai giardini di piazza Dante. A metà dicembre un 27enne nigeriano è stato colto in flagranza mentre vendeva tre dosi di eroina a un tossicodipendente, dagli «Orsi» dell’unità crimine diffuso della Squadra Mobile. 

Il pusher, non appena si è reso conto di essere pedinato dagli agenti della Squadra Mobile, ha tentato di far perdere le tracce correndo verso la stazione per poter prendere il primo treno utile. Nella fuga ha tentato di disfarsi anche dello stupefacente che aveva con sé. Tentativo che si è reso vano, perché gli investigatori della Squadra Mobile hanno recuperato le cinque dosi che il pusher ha lasciato a terra e hanno bloccato l’uomo all’ingresso della stazione prima che potesse salire sul convoglio in partenza per Verona.

Il cittadino nigeriano, già destinatario di un provvedimento di divieto di ritorno a Trento da parte del Questore, è stato arrestato dalla Polizia perché le indagini avrebbero permesso di accertare che in aggiunta alle tre dosi di eroina vendute quel giorno, al resto della droga che aveva abbandonato durante la fuga, avesse fatto la stessa cosa in altre venti occasioni nell’ultimo mese. Inoltre, sempre il 27enne arrestato a Trento, ma con un’altra identità, era stato già arrestato a Perugia, sempre per spaccio di droga nel 2019 e denunciato negli ultimi due mesi dalla Squadra Mobile, perché trovato ad aggirarsi continuamente in Piazza Dante per vendere droga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento