menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Punto nascite di Tione, Rossi: "Ancora tutto da decidere"

Decisione ancora da prendere, lo ha ricordato il presidente della Provincia al dibattito di ieri sera, alimentando le speranze di chi vuole mantenere la struttura: "Dobbiamo condividere con voi un percorso, un ragionamento oggettivo, chiediamoci: cosa vogliamo? La risposta è: la qualità e la sicurezza per mamme e bambini"

Sembra protrarsi ancora la storia infinita del punto nascite di Tione: nei giorni scorsi l'assessore alla sanità Donata Borgonovo Re si era espressa per la chiusura, ipotesi discussa da anni, assumendosi le responsabilità della decisione e raccogliendo il parere positivo di molti tra cui l'ex primario di neonatologia Dino Pedrotti che sull pagine on-line de L'Adige ha sostenuto questa scelta spiegando che i punti nascite periferici, compreso quello di Cavalese, sono ormai superati perchè la maggior parte delle donne, anche residenti nelle valli, effettivamente sceglie di partorire a Trento.

Il destino del punto nascite di Tione sembrava dunque segnato quando, al dibattito organizzato ieri sera presso la Comunità di Valle il presidente Ugo Rossi ha smorzato i toni ricordando che "la Giunta non ha preso alcuna decisione e comunque questa arriverà al termine di un confronto da fare assieme" per poi rassicurare vagamente riguardo al servizio: "Cosa vogliamo? la risposta è una sola: garantire a mamme e bambini un percorso di nascita all'insegna della qualità". Mamme e bambini potranno ancora trovare questa qualità a Tione o dovranno definitivamente cercarla a Trento? Per Rossi la decisione è lungi dall'esser presa: "Facciamo un ragionamento oggettivo, può darsi che arrivino soluzioni che adesso non ci immaginiamo neanche". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento