Cronaca

Prova dei vestiti e ne restituisce solo uno: arrestato un taccheggiatore

È accaduto lunedì in un negozio del capoluogo

Verso le 19.30 di lunedi 27 settembre, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Trento hanno arrestato un 41enne italiano, responsabile di furto aggravato, dopo che il titolare di un esercizio commerciale di articoli sportivi del capoluogo aveva segnalato una persona sospetta che stava tentando di allontanarsi dalla struttura, nonostante fosse stata invitata dal personale della sicurezza a fermarsi, per un controllo antitaccheggio.

Il personale nel negozio ha spiegato ai carabinieri arrivati sul posto che l’uomo aveva attirato l’attenzione degli addetti cercando di uscire dal negozio, nonostante non avesse effettuato acquisti. Inoltre, dei tre capi d’abbigliamento che aveva provato, ne aveva riposto soltanto uno sul ripiano dello scaffale, dove li aveva prelevati.

I carabinieri hanno quindi ritenuto necessario procedere a una perquisizione personale e hanno rinvenuto due felpe all’interno dello zaino del quarantenne, dal valore complessivo di circa 110 euro e dalle quali era stato staccato il dispositivo antitaccheggio. All’interno della sacca è stata trovata anche una tronchesina, che potrebbe essere stata utilizzata per la rottura dei fermi.

Il 41enne, dichiarato in arresto, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma di via Barbacovi in attesa di essere sottoposto a giudizio per direttissima, martedì mattina, al Tribunale di Trento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prova dei vestiti e ne restituisce solo uno: arrestato un taccheggiatore

TrentoToday è in caricamento