menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Entro il 2014 entrerà in funzione il Centro per la protonterapia

La Provincia stima che per garantire la tenuta economica del progetto dovranno essere circa 800 i pazienti assistiti ogni anno. I lavori per la costruzione del Centro sono iniziati nel 2010, con un costo complessivo di 96 milioni di euro

Il 31 dicembre 2013 verrà soppressa l'Agenzia provinciale per la protonterapia e la gestione passerà all'Azienda sanitaria provinciale. Quindi, entro i successivi 18 mesi, in modo graduale, il Centro per la cura dei tumori con tecnologie radioterapiche che si sta realizzando nel cantiere del Not a Trento sud, potrà garantire le cure ai pazienti. La Provincia stima che per garantire la tenuta economica del progetto dovranno essere circa 800 i pazienti assistiti ogni anno. I lavori per la costruzione del Centro sono iniziati nel 2010, con un costo complessivo di 96 milioni di euro. Nel 2011 la Giunta provinciale ha infatti stanziato 8 milioni e 950 mila euro; 16 milioni e 250 mila euro nel 2012 e 8 milioni e 200 mila euro sono previsti per il 2013. A questi costi si aggiungono anche quelli per manutenzione, che ammontano mediamente a 6 milioni di euro l'anno, per i quali la Provincia incasserà i rimborsi previsti dal servizio sanitario nazionale per i trattamenti che saranno effettuati nel Centro quando sarà a regime.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La bozza del decreto riaperture: le nuove regole fino al 31 luglio

Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Attualità

Tutti i canti popolari del Trentino disponibili online

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Cosa cambia dal 26 aprile

  • Attualità

    Perché rimane il coprifuoco dalle 22 alle 5

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento