rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca San Giuseppe / Via del Travai

Protesta teatrale in centro a fianco di chi dorme in strada anche d'inverno

"Una folle corsa al ribasso": tale sarebbe, secondo i manifestanti, la politica cittadina riguardo al problema dei senza dimora. Ieri la protesta anche ai Mercatini di Natale

"Oggi, nel pieno dei mercatini di Natale, siamo anche noi in mezzo alla città, per ricordare che esiste una Trento meno visibile, fatta di centinaia di persone, italiani e stranieri, per cui il freddo acuto di questi giorni è stato una tragedia. Perché costretti a dormire fuori non avendo altra soluzione oltre ad un dormitorio d'emergenza".

Questo il messaggio che ha accompagnato, ieri, la protesta "teatrale" di Antenne Migranti, Volontari in Strada e Gruppo teatrale Speriment-azioni. In alcune zone del centro i manifestanti hanno aperto reti e materassi, oppure semplici cartoni e si sono messi a dormire per attirare l'attenzione sul tema. 

"Siamo qui perché ci sembra che anche questa città, ancora capace di sfruttare ed incrementare la sua ricchezza, rischi di dimenticare la sua tradizione di solidarietà ed accoglienza. Ce lo fa pensare la rimozione di una panchina in Via Travai, dove tre persone che non avevano rifugio più sicuro avevano trovato un luogo in cui dormire, una politica che si sente costretta ad inseguire suoi inospitali vicini, Bolzano e Verona, dove qualcuno è già morto. Trento, piuttosto che cercare di essere da stimolo afiché i vicini stessi migliorino, si è gettata in questa folle corsa al ribasso, in cui a pagare sono i più poveri" si legge nel  messaggio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta teatrale in centro a fianco di chi dorme in strada anche d'inverno

TrentoToday è in caricamento