rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca piazza Fiera

No alla tassa di soggiorno: i gestori dei campeggi pronti ad invadere i mercatini

Pronti ad invadere i mercatini: non solo gli albergatori trentini sono sul piede di guerra per la tanto discussa tassa di soggiorno dopo le dichiarazioni dell'assessore Dallapiccola che ha assicurato l'inserimento della tassa nella finanziaria. Ad annunciare la singolare manifestazione sono i gestori di campeggi trentini, riuniti nella federazione Faita, che si dichiarano pronti a scendere in piazza a Trento tra i turisti dei mercatini.

“L’obiettivo – spiega il presidente di Faita Fabio Poletti – è sensibilizzare l’opinione pubblica, compresi i numerosi turisti presenti in questi giorni a Trento, sui danni che derivano da un’eventuale entrata in vigore dell’imposta di soggiorno. Se non arriverà alcun segnale dalla politica, siamo pronti a scendere in piazza, coinvolgendo anche tutte le altre categorie che, come la nostra, verranno pesantemente penalizzate da questa ennesima tassa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No alla tassa di soggiorno: i gestori dei campeggi pronti ad invadere i mercatini

TrentoToday è in caricamento