rotate-mobile
La protesta

Dopo l’Aquila, il Trento: Centopercentoanimalisti fa partire “l’offensiva primavera”

I militanti del movimento hanno accolto così i gialloblù prima del match con la Pro Sesto. Dito puntato contro la Provincia per la “condanna” di MJ5

Il pullman del Trento stava arrivando allo stadio “Breda” di Sesto San Giovanni, in provincia di Milano, per il match dei gialloblù contro la Pro Sesto, quando il mezzo si è trovato davanti a tre persone con uno striscione: “AC Trento prendi posizione! Coraggio. Giù le mani dagli orsi”.

Gli autori sono stati i militanti di Centopercentoanimalisti, il destinatario del messaggio è stato sì il team locale (era accaduto lo stesso qualche giorno fa anche con l'Aquila Basket a Villorba, ndr) ma, indirettamente, anche la Provincia. E questo accade poche ore dopo che Piazza Dante ha affermato che, individuato l’orso autore dell’aggressione in Val di Sole, MJ5, l’obiettivo è ora il suo abbattimento.

“Gli animali hanno il diritto di vivere nel poco spazio loro lasciato dagli umani! Giù le mani da orsi che sono patrimonio di tutti. È partita ufficialmente ‘l'offensiva primavera’ del nostro movimento contro la terra nemica degli animali. La prima azione di una lunga serie, con l'obiettivo di coinvolgere l'opinione pubblica, quindi anche lo sport trentino” il commento del collettivo dopo l’esposizione dello striscione all’arrivo del Trento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l’Aquila, il Trento: Centopercentoanimalisti fa partire “l’offensiva primavera”

TrentoToday è in caricamento