menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di archivio

Immagine di archivio

Arrestata a Milano: gestiva online un giro di prostituzione cinese a Trento

Una donna di 51 anni è stata arrestata a Milano accusata di gestire due appartamenti in Trentino Alto Adige, un caso analogo era stato scoperto due anni fa

Faceva prostituire ragazze connazionali a Trento e Brunico, gestendo il tutto online da Milano. E' stata arrestata nel capoluogo lombardo B.S. 51enne cittadina cinese accusata di sfruttamento della prostituzione, al termine dell'operazione condotta dagli agenti del Commissariato di San Candido e della Questura di Bolzano.

L'indagine era scattata a marzo quando, agli inizi del lockdown, la Polizia aveva intercettato annunci online che proponevano incontri a Brunico. Seguendo la pista informatica gli inquirenti sono arrivati a Milano, scoprendo che da lì venivano gestiti annunci e appuntamenti. Successivamente si è scoperto che gli incontri si tenevano anche in un appartamento di Trento.

La donna arrestata è inoltre accusata di gestire anche i rapporti con la madrepatria "rifornendo" di ragazze il mercato da lei avviato in Italia. L'operazione è praticamente identica alla precedente del luglio 2019 quando i carabinieri di Trento scoprirono una serie di appartamenti privati a Mezzolombardo utilizzati per incontri con prostitute cinesi.

Anche in quel caso la pista portava direttamente a Milano: un uomo di nazionalità cinese, conosciuto come "lo zio di Milano", si recava personalmente in Trentino a riscuotere gli incassi, che potevano arrivare fino a 18.000 euro al mese. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento