menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pronto soccorso in chiusura ad Ala e Mezzolombardo

I dati mostrano una media di accessi che rende dispendioso il mantenimento di personale, e così l'assessore Donata Borgonovo Re ha deciso per la chiusura dei due punti di primo intervento

I punti di pronto soccorso di Ala e Mezzolombardo vanno verso la chiusura: è quanto prevede il programma di riqualificazione della rete d'emergenza del servizio sanitario provinciale. A far prendere la decisione all'assessora Borgonovo Re sono stati i numeri delle due strutture: secondo quanto riporta una nota della Provincia a Mezzolombardo, nel 2013, la media di accessi è stata di 7,7 persone al giorno, scesa a 6,6 nei primi sei mesi del 2014 e solo 4 persone su 1217, nel primo semestre dell’anno, sono state poi ricoverate. Ad Ala, nel 2013, la media degli accessi si è attestata sullo 0,5%, scesa allo 0,4% nel primo semestre 2014. Quindi meno di una persona al giorno. Tutte le persone che si sono rivolte ai due punti di pronto soccorso sono state successivamente rimandate al proprio domicilio e mai trasferite negli ospedali maggiori. Rimarranno invece attivi, oltre ai punti di primo intervento di Trento e Rovereto, anche quelli di Arco, Tione, Borgo Valsugana, Cles e Cavalese. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento