menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piedicastello: un progetto cambia faccia al quartiere

Punto di partenza del progetto è stato l'avvio di un confronto con le diverse realtà presenti sul territorio. Costo previsto 3,5 milioni: l'anno prossimo si appalterà la gara, via ai lavori tra il 2014 e il 2015

Eliminare la barriera fisica costituita dalla ex tangenziale di Trento e dal relativo svincolo all'imbocco del ponte di San Lorenzo. Questo l'obiettivo del progetto da 3 milioni e mezzo di euro previsto nel quartiere di Piedicastello: un intervento che dovrebbe cambiare la "faccia" del quartiere cittadino, l'unico che si trova dall'altra parte del fiume Adige rispetto al resto della città.

Il Comune ha presentato oggi il progetto preliminare, con cui si prevede il ripristino dei collegamenti fra parti le varie parti del borgo: la piazza storica con la chiesa di S. Apollinare, la canonica, la scuola materna e l'edificato lungo il fiume Adige. Saranno anche migliorati i collegamenti a nord e a sud di via Brescia. L'area oggetto dell'intervento è quindi ricompresa fra il fiume Adige ad est, via Papiria a sud e a ovest e l'edificato storico del sobborgo di Piedicastello a nord. Punto di partenza del progetto è stato l'avvio di un confronto con le diverse realtà presenti sul territorio che esprimono le varie esigenze legate alla vivibilità degli spazi collettivi.Per quanto riguarda i tempi, l‘anno prossimo si appalterà la gara per poi procedere ai lavori tra il 2014 e il 2015.
 
Il progetto prevede complessivamente un numero di 149 posti auto (attualmente sono 130 più i 78 provvisoriamente sulla ex tangenziale). Dopo varie soluzioni, anche di parcheggi interrati, è stato previsto di realizzare un anello veicolare a senso unico lungo la via Papiria – via Verruca con ritorno su via Papiria ricavando un parcheggio alberato nell'area in fregio alla nuova rotatoria e ridisegnando parzialmente il parcheggio nell'area a fianco dell'ex Italcementi. E’ previsto pure il rifacimento dei marciapiedi lungo le citate via, eventualmente anche ampliandoli e regolarizzandoli con pavimentazione di porfido.
 
Si realizzeranno anche un'uscita carrabile sul lung'Adige Apuleio e un'uscita pedonale su lung'Adige Apuleio. Il collegamento pedonale principale verso il ponte di S.Lorenzo e la città diventerà il percorso alberato lungo via Brescia, dove è stata prevista una scalinata in pietra. A fianco di questa "piazza" pedonale è stata progettata una grande zona a verde, in parte attrezzata con giochi per bambini e un percorso pedonale diretto verso l'entrata del Museo/Gallerie.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento