menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Richiedenti asilo arrivati a Trento: devono ripartire per Torino, ordini del Ministero

A riferire la notizia è il presidente Ugo Rossi: i 30 profughi arrivati a Trento aranno trasferiti a breve

Dopo mesi di stop in Trentino era previsto l'arrivo di 30 richiedenti asilo, destinati alle strutture di accoglienza provinciali secondo la convenzione con il Ministero dell'Interno. La notizia era stata data dal presidente Rossi in persona al Consiglio provinciale. Il giorno dopo la smentita: il ministro Salvini ci ha ripensato. Le 30 persone arrivate in Trentino vi resteranno poco, saranno trasferite in pochi giorni.

"Ieri ho informato che il Ministero degli Interni avrebbe inviato in Trentino 30 persone richiedenti asilo, sottolineando che avremmo fatto come sempre il nostro dovere. Oggi in effetti queste persone sono arrivate e sono state accolte presso il Centro di prima accoglienza di Trento. Un’ora fa il Ministero degli Interni ci ha comunicato che queste persone sarebbero state trasferite a Torino. Collaboriamo come sempre". Così il presidente Ugo Rossi, nel riferire le nuove disposizioni del Ministero riguardanti i richiedenti asilo inizialmente destinati in Trentino. Il gruppo dovrebbe a breve ripartire per Torino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento