rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Piazza Dante

A Bolzano 400 profughi dalla Baviera, Kompatscher: "Sistemati nelle palestre, per pochi giorni"

Saranno circa 300-400 i migranti che verranno trasportati in Alto Adige dalla Baviera. Si tratta di persone arrivate attraverso la rotta dei Balcani al confine ungherese, che in realtà vorrebbero raggiungere la Germania, in molti casi la capitale Berlino. Resteranno in Alto Adige solamente alcuni giorni, "per permettere alla Baviera di riorganizzarsi e fronteggiare l'emergenza contingente" come precisa una nota della Provincia autonoma di Bolzano.

Dopo la richiesta di aiuto inoltrata dalla ministra bavarese Emilia Müller all'assessore altoatesina Martha Stocker il governatore Arno Kompatscher ha chiesto ed ottenuto in poche ore il via libera da Roma. Quanto alla richiesta di sospensione del trattato di Schengen al Brennero il presidente della Provincia precisa: "Si tratta solo di rafforzare i controlli, fu così anche per il G7".

Come si legge nel comunicato, per ospitare i profughi saranno reperite alcune palestre, dove gli impianti igienici e le infrastrutture sono già funzionanti, mentre nella gestione e nell'assistenza la Provincia attiverà la Protezione civile e la collaudata collaborazione delle associazioni locali di volontariato. Le spese per questo intervento umanitario straordinario saranno a carico dello Stato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Bolzano 400 profughi dalla Baviera, Kompatscher: "Sistemati nelle palestre, per pochi giorni"

TrentoToday è in caricamento