rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Il caso / Val di Non

Morte Vinitha Nicolò: la Procura apre un fascicolo contro ignoti per omicidio

Un atto dovuto per comprendere l’esatta dinamica del decesso della 39enne

C’è un nuovo tassello nel caso di Vinitha Nicolò, la 39enne di Vervò, in Val di Non, trovata senza vita lo scorso 29 settembre.

La Procura di Trento, infatti, ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio.

Un atto dovuto anche e soprattutto per comprendere l’esatta dinamica della morte della donna. Infatti, al momento, l’omicidio è solo una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti che, come si apprende dall’Ansa, non escludono nemmeno che possa essersi trattato di una fatalità.

Vinitha Nicolò si era trasferita in Val di Non da Lavis, dove nella giornata di mercoledì 5 ottobre alle 15 si svolgeranno i funerali della donna, ritrovata nella forra del Rio Pongaiolo dopo un giorno di ricerche fatte scattare a seguito dell’allarme dato dalla famiglia della donna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Vinitha Nicolò: la Procura apre un fascicolo contro ignoti per omicidio

TrentoToday è in caricamento