rotate-mobile
Tribunale / Sanzeno

Omicidio Iob, inizia il processo: cosa sappiamo finora

Il custode di San Romedio è stato trovato cadavere nelle acque del lago di Santa Giustina a inizio giugno dell'anno scorso

Il processo per l’omicidio di Fausto Iob, il custode di San Romedio e guardia forestale trovato senza vita nel lago di Santa Giustina il 5 giugno del 2022 è iniziato. Il 4 aprile, in Corte d'assise a Trento, si è tenuta la prima udienza. Unico imputato dell’omicidio è David Dallago. Il capo d’imputazione è omicidio pluriaggravato e furto di legname del comune di Sanzeno.

Il cadavere di Iob è stato trovato lungo la sponda del lago nella zona di Banco di Sanzeno, dopo un paio di giorni dalla sua scomparsa. Da quanto emerso dall'autopsia, pare che l’uomo, dopo essere stato colpito più volte alla nuca con un oggetto mai ritrovato, sia stato gettato nel lago. La morte sarebbe quindi arrivata per annegamento.

Circa settanta le persone in lista teste che la pubblica accusa ha presentato e che sono state ammesse. L’accusa sostiene che il movente dell’omicidio è legato a un furto di legname, appunto, di proprietà del Comune.  

La prossima udienza è fissata per fine mese, il 26 aprile e, un mese dopo, il 26 maggio prenderà il via il dibattimento. I famigliari della vittima si sono costituiti parte civile.

Ultime notizie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Iob, inizia il processo: cosa sappiamo finora

TrentoToday è in caricamento