menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le forze dell'ordine protestano contro i tagli del Governo

"Solo a titolo di esempio - spiega Sergio Paoli - provate a vedere l'imponente servizio d'ordine per la visita del Presidente del Consiglio a Riva del Garda: immaginate quello stesso servizio svolto da poliziotti di 62"

In contemporanea con tutte le altre provincie italiane, anche le forze dell'ordine di Trento hanno organizzato un presidio davanti alla Questura per manifestare contro ''un Governo arrogante, che, oltre a non voler comprendere  il ruolo della sicurezza nel paese, non conosce il lavoro di poliziotti, militari e vigili del fuoco, e si ostina a non ascoltarli negando il confronto''. 

''Solo a titolo di esempio - spiega il sindacalista del Siap Sergio Paoli - provate a vedere l'imponente servizio d'ordine e sicurezza che sarà messo in piedi per la visita del Presidente del Consiglio a Riva del Garda e poi immaginate quello stesso servizio svolto da poliziotti di 62 anni e oltre. A questo aggiungiamo il blocco dei contratti, la cancellazione della indennità per la vacanza contrattuale, il blocco del turn-over e il mancato pagamento degli assegni del 2012 – 2013. Scendere in piazza in tutte le città italiane a manifestare la nostra rabbia è solo il primo passo''.
 
A firmare il volantino distribuito oggi poliziotti, guardie carcerarie e forestali aderenti ai sindacati della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria e Forestale con i Vigili del Fuoco, aderenti alle sigle sindacali maggiormente rappresentative  del  Comparto  Sicurezza.
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento