Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Il presidente siciliano Musumeci in Trentino per ringraziare i vigili del fuoco

Il contingente è stato attivo sull'isola per più di due settimane durante l'emergenza incendi di agosto

Visita istituzionale in Trentino per il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci nella giornata di venerdì 27 agosto. Il governatore ha voluto esprimere così il ringraziamento di tutta l'isola per il supporto ricevuto anche dal contingente trentino dei vigili del fuoco, impegnati in Sicilia durante l'emergenza incendi per oltre due settimane.

Musumeci ha fatto visita questa mattina prima alla sala operativa del vigili del fuoco di Trento, il “cuore” del sistema per la gestione delle emergenze in Trentino, e poi a Lavis presso l'Unità logistico operativa della Protezione Civile. La delegazione, composta anche dall’assessore regionale all’Ambiente Salvatore Cordaro e dal capo della protezione civile regionale Salvo Cocina ha conosciuto da vicino tutte le componenti della protezione civile trentina. Un momento di ringraziamento per l’apporto degli operatori locali che assieme a quelli delle altre Regioni e Province autonome hanno collaborato all’emergenza incendi in Sicilia, ma anche per avviare uno scambio di esperienze e confronto tecnico che possa essere di spunto ulteriore per la prossima riorganizzazione del sistema antincendio e di prevenzione nell'isola.

Seduti al tavolo tutti i rappresentanti del sistema trentino: vigili del fuoco professionisti e volontari, funzionari dei servizi della Provincia in materia di protezione civile, sicurezza e gestione del territorio, volontari dei Nuvola alpini, di croce rossa, associazione cani da ricerca, psicologi per i popoli, soccorso alpino. "Ogni componente ha una competenza precisa e opera come parte del sistema" ha precisato il dirigente di Dipartimento. Alla delegazione siciliana sono state illustrate tutte le particolarità dell’organizzazione del servizio antincendi e di emergenza e della protezione civile in Trentino, assieme alle dotazioni, alle procedure e alla normativa di settore.

Nel corso dell’incontro è stato ribadito l’apprezzamento per la serietà e l’efficienza degli interventi condotti dagli operatori trentini in Sicilia. Il presidente siciliano ha definito quella del Trentino una delle esperienze virtuose in Italia in tema di emergenza e prevenzione dei rischi, sottolineando come la collaborazione tra due territori autonomi, Regione Sicilia e Provincia autonoma di Trento, in questo settore possa portare a spunti utili anche per la riorganizzazione del settore nell’isola.

Riguardo all’impegno trentino in Sicilia, il contingente ha operato dal primo al 18 agosto su due turni con oltre 60 vigili del fuoco volontari, diverse unità di vigili del fuoco del corpo permanente di Trento, una decina di mezzi leggeri e alcuni mezzi pesanti, oltre al personale del corpo forestale e del servizio prevenzione rischi del Dipartimento protezione civile della Provincia. Il dirigente generale della protezione civile trentina ha partecipato per il coordinamento delle Regioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il presidente siciliano Musumeci in Trentino per ringraziare i vigili del fuoco

TrentoToday è in caricamento