Tragedia sulla Presanella: il riconoscimento ai soccorritori di Vermiglio

Il Soccorso Alpino di Vermiglio premiato per l'intervento sul ghiacciaio in agosto

Nove persone cadute in tre punti differenti del ghiacciaio della Presanella: l'intervento del 28 agosto scorso è valso agli uomini del Soccorso Alpino di Vermiglio il Premio Zanlucchi assegnato dalla Fondazione Cassa Rurale di Trento e dalla famiglia Zalucchi dedicato agli "angeli gialli" della montagna. Un intervento per certi versi drammatico: tre persone, tra cui un ragazzino di 13 anni, erano già decedute all'arrivo dei soccorritori, la cui prontezza e preparazione giocarono un ruolo fondamentale per salvare la  vita ad altri sei alpinisti. 

"Fin dalle fasi di avvio la situazione si è dimostrata complessa. I primi soccorritori si sono trovati di fronte a una scena drammatica: nove persone da soccorrere. Tra loro alcune senza vita, situate in diversi punti del ghiacciaio. Da subito le operazioni di soccorso sono sembrate complesse per il numero di persone coinvolte e per la distribuzione in tre diversi punti tanti quanti le tre cordate scivolate si erano fermate- spiegano oggi i soccorritori ricordando quel terribile pomeriggio di agosto. 

"Anche la movimentazione in sicurezza del personale sanitario è risultata difficoltosa considerata la tipologia di ambiente che ha obbligato operatori e tecnici del Soccorso Alpino a una doppia funzione: prestare soccorso alle persone ferite e garantire la sicurezza nella movimentazione all'equipe sanitaria - proseguono i tecnici di Vermiglio -. Un intervento che ha segnato in modo particolare e differente ogni soccorritore intervenuto, chi per aver fatto assistenza ai familiari con a fianco persone decedute, chi per aver soccorso bambini e chi per aver portato a valle le salme. Resta comunque saldo il desiderio di aiutare gli altri con spirito di abnegazione, disponibilità e passione per il Soccorso Alpino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, supermercati presi d'assalto anche in Trentino

  • Un caso di Coronavirus in Alto Adige

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • Gravissimo incidente in A22, auto si schianta contro un tir: muore un uomo

  • Nuovo caso di coronavirus in Trentino: è una donna del Lodigiano in vacanza a Folgarida

Torna su
TrentoToday è in caricamento