Cronaca Pinzolo

Prenotano a Campiglio per capodanno, ma la casa non esiste

Una comitiva di 8 persone aveva cercato su internet una sistemazione, pagando una caparra di 300 euro. Quando sono arrivati a destinazione, però, si sono resi conto di essere stati truffati. E non è la prima volta

Avevano deciso di festeggiare l'ultimo dell'anno a Madonna di Campiglio: così hanno cercato su internet una sistemazione, pagando una caparra di 300 euro. Quando sono arrivati a destinazione, però, si sono resi conto di essere stati raggirati, perché della casaon c'era traccia. Così hanno deciso di presentare denuncia alle forze dell'ordine e hanno perfino fondato un gruppo su Facebook "Quelli fregati da C.M.", perché hanno saputo di non essere stati i soli ad incappare nella truffa.

La storia è pubblicata oggi dal quotidiano "Trentino", che riporta anche dichiarazioni di uno degli otto turisti di Montebelluna rimasti truffati: "Avevamo deciso di trascorrere a Madonna di Campiglio il Capodanno. Abbiamo quindi trovato su internet un alloggio per quattro giorni e lo abbiamo prenotato versando una caparra all'inizio di novembre: 300 euro subito, altri settecento all'arrivo. La casa semplicemente non esisteva: avevamo un indirizzo, via degli Sfulmini 32. Invece la strada si fermava al numero 23", ha raccontato Alessandro Marcomini al quotidiano.
 
La comitiva è comunque riuscita a trovare una sistemazione d'emergenza, pagando però molto di più del previsto, vista la richiesta dell'ultimo minuto. Difficle se non impossibile sarà invece risalire all'identità del truffatore, che ha molto probabilmente fornito false generalità. 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prenotano a Campiglio per capodanno, ma la casa non esiste
TrentoToday è in caricamento