menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza freddo: aumentati a 202 i posti letto, presto un monitoraggio dei senza dimora

Nonostante l'aumento dei posti disponibili molti rimangono esclusi: Comune e Provincia danno il via al monitoraggio

Mai così tanti posti letto per persone senza dimora a Trento, eppure ancora tanti rimangono fuori. I 132 posti annunciati ad inizio dicembre sono stati aumentati fino ad arrivare a 202 grazie all'apertura di due strutture gestite dalla Fondazione Comunità Solidale e dalla Caritas, rispettivamente Casa S. Maria e Casa S. Nicolò, con risorse stanziate dalla Provincia. Nulla di fatto, invece, per la proposta avanzata a fine ottobre dal Comune di Trento di destinare all'accoglienza straordinaria delle persone senza dimora la Residenza Fersina, struttura per richiedenti asilo ricavata da un'ex caserma militare ora di proprietà della Provincia e progressivamente "svuotata" negli ultimi anni.

"In questi giorni si è tenuto anche un confronto diretto con il Commissariato del Governo, per condividere l'andamento del fenomeno e le scelte complessive, con particolare riferimento alle persone richiedenti protezione internazionale in attesa di accesso al programma di accoglienza straordinaria", si legge in una nota della Provincia. Nei giorni scorsi la Questura ha svolto controlli mirati in alcuni edifici abbandonati della città identificando 6 stranieri, 2 dei quali accompagnati al Cpr di Torino per essere rimpatriati, e 2 italiani raggiunti da "avviso orale".

La Provincia annuncia inoltre una sorta di "censimento" delle persone che, nonostante i 202 posti a disposizione, purtroppo risultano ancora escluse dall'accoglienza notturna. "Tenuto conto della presenza sul territorio cittadino dell'Unità di strada finanziata dal Comune di Trento, Comune e Provincia intendono svolgere una puntuale rilevazione delle persone attualmente in strada, del loro status, delle loro condizioni personali e del relativo fabbisogno di sostegno, per una valutazione e un’eventuale ridefinizione degli interventi", conclude la nota. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La bozza del decreto riaperture: le nuove regole fino al 31 luglio

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Attualità

Cosa cambia dal 26 aprile

Attualità

Tutti i canti popolari del Trentino disponibili online

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Viadotto dei Crozi, nuova viabilità di cantiere dal primo maggio

  • Attualità

    Coronavirus, le regole del week end

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento