rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Riva del Garda / via Bernsheim

Poste di Riva del Garda premiate per aver sventato la maxi-truffa

Minacce ed estorsioni ai danni di un cittadino rivano: a dare il via alle indagini furono i dubbi sollevati da una dipendente dell'Ufficio Postale sulle continue transazioni

Premiati per aver sventato una truffa ai danni di un cittadino: la direttrice e gli impiegati dell'Ufficio Postale di largo Bensheim a Riva del Garda hanno ricevuto un premio da Poste Italiane per essersi distinti in quanto a prontezza ed attenzione al cliente. I fatti risalgono all'estate scorsa: minacciando di incassare un assegno da 210.000 euro, sottratto dal carnet della vittima, due aguzzini si facevano consegnare puntualmente da un operaio rivano somme considerevoli, finalizzate all'acquisto di un immobile in Toscana.

Il ruolo delle Poste di Riva è stato fondamentale non solo nelle indagini, ma, fin da subito, nel far emergere una situazione di pressioni e minacce nei confronti del malcapitato, che aveva conosciuto i due aguzzini durante un viaggio a Medjugorjie, in un periodo di debolezza personale. Le indagini sono partite grazie alla particolare attenzione di una dipendente delle Poste Riva del Garda che aveva notato l'uomo,  accompagnato dai due aguzzini fin dentro l'ufficio postale, mentre chiedeva la detrazione di un quinto dello stipendio per ottennere un finanziamento da 10.000 euro, palesemente contro la sua volontà.

In quell'occasione ad attirare l'attenzione della dipendente erano state le pressioni dei due nei confronti del personale delle poste, affinchè si velocizzassero le procedure del finanziamento. La vicenda si è conclusa positivamente per la vittima, e con un premio per tutto il personale dell'ufficio rivano. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste di Riva del Garda premiate per aver sventato la maxi-truffa

TrentoToday è in caricamento