Cronaca viale pilati

Traffico illecito di informazioni: arrestato un altro ex poliziotto

Un nono indagato, che si trovava all'estero, è stato rintracciato e si è presentato ai carabinieri di Cavalese. Nel suo pc ci sarebbero registrazioni audio non autorizzate

E' stato rintracciato all'estero il nono indagato all'interno dello scandalo, scoperto dai Carabinieri di Trento, di un traffico illecito di informazioni tra investigatori privati e membri delle forze dell'ordine.

Divorzi, fisco e tradimenti: lo scandalo delle informazioni vendute

Una volta rintracciato, l'uomo, classe 1964, poliziotto in pensione, si è presentato dai Carabinieri di Cavalese. E' accusato di concorso in accesso abusivo al sistema informatico delle forze dell'ordine e di detenzione di numerose registrazioni audio non autorizzate, ottenute per mezzo di intercettazioni ambientali ilegali. Il suo pc ora è nelle mani degli inquirenti. 

L'indagine, ricordiamo, vede coinvolti 7 membri delle forze dell'ordine, di cui cinque arrestati, e 2 investigatori privati. In sostanza ciò che è venuto alla luce è un traffico illecito di informazioni: carabinieri, finanzieri e poliziotti cedevano dati, dietro compenso, agli investigatori privati che le usavano per cause di divorzio, mantenimento dei figli, tradimenti coniugali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico illecito di informazioni: arrestato un altro ex poliziotto

TrentoToday è in caricamento