menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dal 26 aprile controlli della Stradale sulle condizioni delle gomme

In tutto 1000 le verifiche a campione che verranno effettuate in due mesi con lo scopo di sensibilizzare gli automobilisti. L’auspicio è quello di abbassare sempre più le percentuali di infrazioni

A partire dal 26 aprile gli agenti della Polizia Stradale del Trentino Alto Adige e Belluno saranno impegnati nell’attività di controllo pneumatici delle auto sulle principali arterie delle tre provincie nell'ambito dell'iniziativa 'Vacanze sicure'. In tutto 1000 le verifiche a campione che verranno effettuate in due mesi con lo scopo di sensibilizzare gli automobilisti. L’auspicio è quello di abbassare sempre più le percentuali di infrazioni riguardanti le gomme lisce, danneggiate, non rispondenti alla carta di circolazione o non omologate che attualmente risultano essere tra le più comuni riscontrate.

A partire dal 15 aprile poi gli automobilisti devono generalmente procedere alla sostituzione dei pneumatici invernali con quelli estivi. Inoltre, dal 16 maggio e sino al 14 ottobre, non è più consentita la circolazione con pneumatici M+S con codici di velocità inferiori a quelli riportati in carta di circolazione. È un’infrazione che può dar luogo non solo a sanzioni pecuniarie. Sul tema il direttore del Servizio Polizia Stradale, Giuseppe Bisogno, osserva: "Purtroppo sono ancora troppi i conducenti che circolano con pneumatici lisci o danneggiati e che utilizzano pneumatici non omologati. Per contrastare questa tendenza è necessario un impegno a 360 gradi: prevenzione, controlli, informazione, per promuovere un nuovo approccio culturale di legalità sulle strade. È importante comprendere che non si tratta solo di evitare la sanzione pecuniaria, in gioco vi è un interesse certamente superiore: la nostra e l’altrui sicurezza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento